CAPELLI BIANCHI: LA VERITA’

Capelli bianchi in vista? ‘Na tragedia!

Chi la prende maluccio (Io), chi la vive con indifferenza e chi la prende bene ritenendo che simboleggino la saggezza e l’esperienza. Indipendentemente da come ognuno di noi vivrà questo fenomeno naturale, una cosa è certa: nun se torna più ‘ndietro!

Dopo “‘sta botta de vita“, entriamo nel vivo della questione: cause e falsi miti sui capelli bianchi.


Capelli bianchi

Credit: Pinterest

Capelli bianchi: le cause

I capelli bianchi sono dovuti all’incapacità dei follicoli di produrre un pigmento naturale chiamato melanina.

Oltre all’invecchiamento fisiologico, diverse sono le cause che contribuiscono o sono responsabili della comparsa dei capelli bianchi (o canizie):

  • Etnia (i caucasici sono maggiormente predisposti ai capelli bianchi rispetto agli afroamericani ed asiatici)
  • Genetica (ereditarietà)
  • Forte stress (pesanti traumi possono far cadere i capelli che potrebbero ricrescere bianchi)
  • Fumo  (i capelli dei fumatori tendono ad ingrigirsi prima)
  • Dieta sbilanciata (la carenza di vitamina B12 provoca il blocco della produzione della melanina)

Capelli bianchi: i falsi miti

  • Moltiplicano se staccati? FALSO, se fosse vero avremmo trovato il rimedio naturale contro le calvizie! Attenzione però, perchè strappandoli danneggerai il tuo follicolo.
  • Troppe tinte favoriscono la loro crescita? FALSO! Ma indebolirai i tuoi capelli.
  • Il sole favorisce la loro comparsa? FALSO! I tuoi capelli appariranno però più secchi, sfibrati e scoloriti.
  • Solo le tinte chimiche coprono i capelli bianchi? FALSO! Ci sono tante tinte naturali come quelle a base di hennè in grado di coprire egregiamente i capelli bianchi (CLICCA QUI per saperne di più).
  • I capelli diventano bianchi? FALSO! I capelli nascono bianchi dal bulbo pilifero, non ci diventano. Quando trovi un capello per metà bianco (radice) e per metà colorato (verso la punta) vuol dire che la parte nuova di quel capello sta nascendo bianca. Di conseguenza, da quel momento in poi quel singolo capello sarà sempre bianco.

Come prevenire i capelli bianchi a tavola

Su internet ci sono una marea di articoli che parlano di come prevenire i capelli bianchi. Beh, quando leggo queste informazioni mi viene da sorridere. La perdita di pigmentazione del capello è un processo fisiologico del tutto naturale e soprattutto inevitabile.

E’ vero però che ci sono delle sostanze che non dovrebbero mancare nella nostra dieta ma NON per prevenire i capelli bianchi ma per RITARDARE questo “sbiancamento”.

  • Rame: una sua carenza favorisce la comparsa prematura dei capelli bianchi. Il rame è infatti coinvolto nella produzione della melanina, pigmento responsabile della colorazione dei capelli. Alimenti ricchi di rame sono la frutta secca (noci, mandorle e nocciole), fegato di manzo, legumi, frutti di mare (ostriche e molluschi), funghi, cacao, patate e spinaci.
  • Selenio: minerale dal notevole potere anti-ossidante, è fondamentale nella produzione di ormoni che contrastano la formazione dei radicali liberi (invecchiamento). Il selenio è contenuto principalmente nelle noci brasiliane, animelle e frattaglie, pesce (tonno in primis), frutti di mare (molluschi e ostriche), senape (semi) e cereali (grano duro e germe di grano).
  • Vitamine A, B, C, E: le vitamine A, C ed E sono potenti anti-ossidanti che agiscono sul processo di invecchiamento combattendo i radicali liberi. Le vitamine del gruppo B prevengono invece la perdita dei capelli e favoriscono la produzione di melanina. Ricche risorse di vitamina A sono l’olio di fegato di merluzzo, fegato animale, uova, verdure (pomodori, prezzemolo, rughetta, spinaci, carote, broccoli) e frutta (albicocche e mango). La vitamina B si trovano principalmente nel lievito di birra, fegato e carne di maiale, cereali integrali, legumi e soia, tuorlo d’uovo, frutta secca (mandorle, noci e nocciole), verdura fresca verde, tonno e banane. La vitamina C è presente in grandi quantità nella frutta acidula (kiwi, agrumi, fragole, ananas), verdure verde scuro, pomodori e tuberi. Infine la vitamina E è principalmente contenuta negli oli vegetali (olio di germe di grano, di mandorle, di girasole, d’oliva, di soia e di mais), frutta secca (mandorle, pinoli e nocciole) ed ortaggi a foglia verde (spinaci, broccoli, asparagi).

Potrebbero interessarti anche:

 

Hai domande su questo articolo? Lascia pure un commento qui sotto. Per domande generali su Salute, Bellezza e Moda puoi contattarmi direttamente nella sezione ASK ME.

  • Laura Muscarella 8 Ottobre 2020 at 7:18 pm

    Io trovo diversi capelli alla radice colorati e alla punta bianchi! E non uso per nulla tinte.

    Reply
    • Roberta Petruccini 14 Ottobre 2020 at 7:58 am

      Ciao Laura,
      onestamente non mi era mai capitato di vedere persone che hanno capelli bianchi solo alla punta mentre alla radice risultano del loro colore naturale. Ti avrei risposto dicendo che probabilmente la tinta, ma non so per quale motivo, svanisce prima verso la punta rispetto alla radice (e anche questo in realtà è piuttosto raro) ma mi hai scritto che non li tingi. Mi sono quindi confrontata prima di risponderti con diversi parrucchieri e nessuno ha mai visto una cosa del genere. Sarai un’eccezione alla regola 🙂

      Reply
  • Daniele 19 Gennaio 2021 at 10:35 pm

    Anche io ho trovato molti capelli e anche sopracciglia , per 2/3 bianchi a partire dalle punte , con bulbo e parte iniziale del capello , castana come sono i miei cappelli .

    Reply
    • Roberta Petruccini 22 Gennaio 2021 at 11:25 am

      Ciao, hai provato a sentire qualcuno che possa darti una spiegazione? Perchè 2/3 del capelli non è per niente poco. Ho pensato anche allo stress però di solito colpisce alla radice. Usi prodotti particolari per il lavaggio e messa in piega? Fammi sapere 🙂

      Reply
  • Angelo 2 Febbraio 2021 at 1:54 am

    Salve anch’io ho lo stesso problema bianchi nella punta e per metà fino alla radice neri perché?

    Reply
    • Roberta Petruccini 3 Febbraio 2021 at 9:11 am

      Ciao Angelo, noto che non sei il primo a scrivermi questo “problema”. Non conosco il tuo stile di vita ma saprai sicuramente che un trauma o un forte stress/dispiacere favorisce la comparsa dei capelli bianchi. In questi casi, il capello perde di pigmentazione e, come avrai notato, alcune persone perdono colore non in modo uniforme dalla radice alla punta ma da metà capello fino alla punta. Una volta che il capello poi cadrà (perchè ha terminato il suo ciclo di vita) potrebbe rinascere direttamente bianco, se ovviamente a livello genetico è previsto che lo sbiancamento di quel capello debba avvenire in quel preciso momento della tua vita.

      PS. hai per caso carenze vitaminiche?

      Reply
  • Angrlo 9 Febbraio 2021 at 3:08 pm

    No,assumo vitamina b12 e rame,sono brizzolato ma è secondo te la tirosina fa bene contro i capelli bianchi?

    Reply
    • Roberta Petruccini 10 Febbraio 2021 at 1:39 pm

      La tirosina è un amminoacido (o aminoacido) importante per l’organismo umano perché prende parte sia alla sintesi proteica sia alla sintesi di alcuni ormoni come quelli tiroidei. Nonostante la sua importanza non si tratta di un amminoacido essenziale in età adulta poiché può essere sintetizzata dall’organismo a partire da un altro amminoacido, ovvero la fenilalanina.
      Tornando alla tua domanda, molti assumono integratori a base di tirosina per bloccare il processo di incanutimento ed i risultati sono piuttosto discordanti…chi vede benefici chi invece non vede nulla. Puoi sicuramente provare ad integrare la tirosina nella tua dieta. Ti ricordo comunque, se già non ne sei a conoscenza, che la tirosina è presente in diversi alimenti come latticini, carne, pesce, uova, frutta secca, legumi, avena e grano. Per cui una dieta equilibrata è già un ottimo aiuto per garantire una buona salute dei tuoi capelli.

      Reply

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati da *