FONDOTINTA: FAI LA SCELTA GIUSTA!

Il fondotinta è in assoluto il prodotto più importante di tutto il nostro make-up. Per ottenere un trucco perfetto è fondamentale scegliere la tipologia che più si adatti alla nostra pelle e soddisfi le nostre esigenze.

Il mercato cosmetico propone mille varianti di fondotinta. Texture compatta, liquida, cremosa, in polvere o cushion? Con effetto idratante, nutriente, opacizzante, sebo-normalizzante, super coprente o anti-age? E quale tra le tante colorazioni è ideale per il nostro incarnato?

Trovi tutte le risposte in questa guida completa al fondotinta. Continua a leggere e diventerai un’esperta!


Fondotinta

Il Fondotinta: breve descrizione

Il fondotinta, a differenza delle BB/CC/DD/EE Cream, è in grado di neutralizzare importanti discromie, imperfezioni e iper-pigmentazioni e di modificare i volumi del viso grazie ai giochi di chiaroscuro.

Prima di stendere il fondotinta ti consiglio di applicare sempre una buona crema idratante. Se invece vuoi ottenere un effetto più duraturo, puoi anche utilizzare un primer viso dopo l’asciugatura dell’idratante.

Step: individua il tuo sottotono

Togliamoci il dente e partiamo con la nota più dolente (te lo dico anche in rima)!
Purtroppo è abbastanza diffusa l’idea che il fondotinta serva per scurire l’incarnato ed eliminare quel corito “bianchiccio”. Mai errore fu più grande! Il fondotinta si applica con l’unico scopo di uniformare l’incarnato. Questo significa che la sua tonalità deve essere il più possibile simile alla nostra pelle senza quegli anti-estetici stacchi tra viso, orecchie, collo e décolleté. Una scelta errata del fondotinta renderà il colorito del viso grigio/opaco, le imperfezioni più evidenti e, in casi disperati, creerà un bel mascherone artificiale sul nostro bel visino.

Il segreto per scegliere il giusto fondotinta è rispettare il proprio sottotono”.

Cosa significa? Il sottotono è la temperatura della nostra pelle intesa come percezione del colore. Distinguiamo un sottotono caldo (colore giallo), freddo (rosa) o neutro (giallo/rosa). Il sottotono non cambia mai mentre il tono della pelle (carnagione) cambia in base all’esposizione solare, alimentazione, beauty routine, stato di salute, etc. 
Non è facile attribuirsi un sottotono piuttosto che un altro perchè le sfumature che caratterizzano il colore del nostro incarnato sono davvero tante. Ma ci sono dei piccoli trucchetti che ci possono aiutare nella scelta del sottotono.

Test 1: osserva le vene dei polsi sotto la luce naturale. Se sono verdastre il tuo sottotono è caldo (giallo), bluastre il sottotono è freddo (rosa) e verdastre/bluastre il sottotono è neutro (giallo/rosa).

Test 2: se ti donano di più i gioielli d’oro piuttosto che quelli argentati allora il tuo sottotono è caldo (giallo) viceversa sarà freddo (rosa). In caso ti stiano bene entrambi, potresti essere un sottotono neutro (giallo/rosa).

Test 3: se ti arrossi facilmente a causa del sole o freddo il tuo sottotono è rosato (freddo). Se invece ti abbronzi facilmente e la tua pelle non soffre gli sbalzi termici hai un sottotono giallastro (caldo). Se sei una via di mezzo, hai evidentemente un sottotono che è un mix tra il rosato e giallastro (neutro).

Test 4: ti vedi meglio con abiti dai colori caldi (giallo, arancio, rosso, oro, panna, marrone, etc.)? Sottotono caldo-giallo! Ti donano di più i colori freddi come bianco, nero, blu, fucsia, verde smeraldo, viola, etc.? Sottotono freddo-rosa! Alle persone “neutre” dona qualsiasi colore.

Una volta individuato il tuo sottotono non ti resta che trovare la giusta tonalità di fondotinta.

Step: scegli la giusta tonalità

La colorazione base del fondotinta deve essere:

  • Dorata o gialla se hai un sottotono caldo (le tonalità più scure)
  • Rosata in caso di sottotono freddo (le tonalità più chiare)*
  • Nude, nè troppo rosata nè troppo gialla, per sottotoni neutri (tonalità medie-beige)

*In caso di rossori è meglio optare per un fondotinta rosato con qualche sfumatura gialla proprio per annullare il rossore della pelle.

Una volta individuata la giusta tonalità non ci resta che testare il fondotinta. Ma dove? La zona migliore dove provare il fondotinta è indubbiamente lungo la mandibola sotto una luce naturale. Se il colore si fonderà perfettamente con l’incarnato hai trovato la giusta tonalità! Altrimenti…dovrai provare, provare e ancora provare.

Si può verificare la situazione in cui l’incertezza regna sovrana durante la scelta tra due tonalità di fondotinta. In questo caso, puoi comprarli entrambi e mischiarli (scelta migliore per ottenere una colorazione ad hoc) oppure opta sempre per la tonalità più chiara perchè puoi scurirla con un velo di terra.

Step: scegli la texture adatta al tuo tipo di pelle

Il fondotinta deve diventare una nostra seconda pelle. Per far sì che questo avvenga, è fondamentale che la sua texture rispetti le esigenze della nostra pelle e sia il più possibile confortevole. Prima di passare in rassegna le varie formulazioni di fondotinta è doveroso premettere che, indipendentemente dalla texture, nessun fondotinta di nuova generazione dona un effetto artificiale come quelli di un tempo.

Vediamo insieme le diverse tipologie di fondotinta, per quali tipi di pelle sono più indicate e come si applicano.

Fondotinta compatto in crema

FondotintaDescrizione: è un fondotinta molto idratante e garantisce la più alta coprenza. Ha solitamente una formulazione a base lipidica (oleosa) per cui non è adatto a pelli grasse. E’ invece perfetto per pelli molto secche caratterizzate da notevoli imperfezioni o discromie cutanee molto evidenti. Si presenta in cialda, vasetto oppure stick.

Applicazione: con spugnetta (asciutta per una maggiore coprenza o inumidita per un effetto più leggero) o con un pennello apposito. Va steso molto bene e con attenzione.

Fondotinta compatto in polvere

Fondotinta

Descrizione: il packaging è in cialda ed è composto da pigmenti in polvere pressati e da micro-spugne che assorbono il sebo in eccesso. Viene quindi sconsigliato in caso di pelli secche, screpolate e/o mature perchè seccherebbe ulteriormente la pelle e l’eccesso di polvere andrebbe ad accumularsi nelle rughe del viso, mettendole in evidenza. Dona un effetto matte (opaco), ottimo quindi per le pelli miste e grasse.

Applicazione: con un maxi pennello a setole morbide o con spugnetta. Al contrario del fondotinta compatto in crema, per una base leggera la spugnetta va utilizzata asciutta mentre per un effetto più coprente la spugnetta va inumidita.

Fondotinta in polvere libera (minerale e non)

Fondotinta

Descrizione: la formulazione minerale, a differenza della classica, si ottiene da polveri minerali e naturali finissime. I pori del viso non si occludono e la pelle respira meglio. Entrambi i tipi di polveri (minerali e non) si adattano molto bene con l’incarnato rendendolo omogeneo e opaco. Sono indicati quindi per le pelli miste e grasse e non molto per le pelli secche e mature poichè tendono a risaltare pellicine e rughe. Viene confezionato in vasetti di plastica o vetro.

Applicazione: presta attenzione durante la sua stesura perchè trattandosi di prodotti polverosi c’è il rischio di disperderne quantità discrete. Le polveri vanno lavorate molto bene con movimenti circolari verso l’esterno. Sfuma accuratamente per evitare la formazione di macchie anti-estetiche dovute all’accumulo delle polveri. Lo strumento migliore per applicare questo tipo di fondotinta è il Kabuki, un pennello grande con setole morbide e fitte. Il pennello può essere inumidito per ottenere una coprenza maggiore e un effetto meno polveroso.

Fondotinta fluido/liquido (minerale e non)

Fondotinta

Descrizione: è il mio preferito! Ha una texture molto leggera e per nulla pesante, quasi una seconda pelle. La copertura è facilmente modulabile (bassa, media o alta) con finish illuminante oppure matte. Tra i fondotinta è sicuramente il più versatile perchè si adatta ad ogni tipo di pelle ed esigenze. Svolge infatti un’azione idratante, nutriente, opacizzante e, in base al prodotto, anche anti-age. Viene confezionato in tubetto oppure in boccette di vetro o plastica. Negli ultimi anni, sono disponibili in commercio anche i fondotinta liquidi minerali. Gli ingredienti sono gli stessi delle polveri minerali ma essendo la texture fluida, questo fondotinta può essere utilizzato anche da coloro che hanno una pelle secca o tendente al secco.

Applicazione: con i polpastrelli, pennelli o spugnette sia asciutte sia bagnate partendo dal centro del viso e andando verso l’esterno.

Io mi sto trovando divinamente con il fantastico fondotinta minerale liquido BARESKIN Pure Brightening Serum Foundation SPF20 (Natural 07) della bareMinerals. Contiene anche un buonissimo fattore di protezione (SPF20). Il numero 07 è quello più venduto perchè è una colorazione molto naturale. E chi lo lascia più!

Fondotinta in crema (non compatto)

712bisakvkl-_sl1500_

Descrizione: simile al fondotinta liquido ma contiene una maggior concentrazione di agenti idratanti. Lo consiglio a chi ha una pelle molto spessa che necessita di una coprenza maggiore rispetto a quella del fondotinta fluido. Va bene anche per pelli miste/grasse perchè alcuni contengono sostanze sebo-normalizzanti (effetto opaco), oltre che ingredienti ad azione idratante*.

* Contrariamente a quanto si possa pensare, la pelle grassa necessita di idratazione. Una cute disidratata, in soggetti con pelle grassa, comporta un’eccessiva produzione di sebo da parte delle ghiandole sebacee. Perchè? In mancanza di acqua la pelle proverà spontaneamente a riequilibrare il suo naturale bisogno di idratazione producendo sebo.

Applicazione: con spugnetta (asciutta per una maggiore coprenza o inumidita per un effetto più leggero) o con un pennello apposito. Lavoralo molto bene fino ad ottenere una completa uniformità con l’incarnato.

Fondotinta in mousse

FondotintaDescrizione: ha una consistenza molto leggera ed è facilmente applicabile. I pigmenti colorati sono dispersi in minuscole bollicine d’aria responsabili della morbidezza e leggerezza di questa texture (tipica della mousse). Dona un effetto matte, quasi cipriato, per molte ore. Perfetto dunque per le pelli grasse per via delle sue proprietà sebo-normalizzanti e opacizzanti. Attenzione però che tende a mettere in evidenza i pori dilatati nonchè la peluria presente sul viso. Sconsigliato invece a chi ha una pelle mista (con zone screpolate) o secca perchè questo tipo di fondotinta evidenzia eventuali screpolature. Se proprio ami questa texture ti consiglio di esfoliare il viso con una certa regolarità e di applicare periodicamente delle maschere per far sì che la pelle ritrovi la sua giusta idratazione. Packaging: vasetto.

Applicazione: con i polpastrelli, pennelli o spugnette. Sfuma molto bene, con movimenti circolari, in prossimità dell’attaccatura dei capelli per evitare che si accumuli in questa zona mettendo in evidenza la peluria presente.

Fondotinta cushion (“cuscino”)

FondotintaDescrizione: ultimi arrivati nella vasta famiglia dei fondotinta. Nascono nel paese leader dell’innovazione, la Corea del Sud, ma ormai si stanno espandendo nel resto del mondo. Consistono di una spugnetta imbevuta di fondotinta liquido da applicare con un altra spugnetta (quasi sempre in dotazione). Donano un effetto opaco al viso, texture leggera, lunga durata, la pelle traspira e va bene per tutti i tipi di pelle. Alcuni contengono anche sostanze anti-age. Beh non ci resta che provarli!

Applicazione: premi la spugnetta sul prodotto e con piccoli gesti circolari stendilo sul viso. Facile no?

Novità: da pochissimo è stato lanciato il fondotinta Dream Cuschion della Maybelline che assicura una copertura impalpabile, leggera e naturale! Per saperne di più clicca QUI.


CONSIGLIO:

Applica il fondotinta quotidianamente, va bene anche una texture molto leggera (creme colorate), l’importante è applicarlo. Perchè? La sola crema idratante non è sufficiente per proteggere il nostro viso dalle aggressioni ambientali come raggi UV, freddo, inquinamento, polveri, etc. Studi scientifici hanno dimostrato che l’invecchiamento cutaneo viene accelerato anche dallo stress ambientale.

Puoi trovare tante tipologie di fondotinta che meglio si adattano alle tue esigenze su BEAUTYNETTE, un fornitissmo sito e-commerce di make-up, creme, trattamenti, maschere viso, detergenti, profumi e molto altro (beautynette.it).


Potrebbero interessarti anche:

 

Hai domande su questo articolo? Lascia pure un commento qui sotto. Per domande generali su Salute, Bellezza e Moda puoi contattarmi direttamente nella sezione ASK ME.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati da *