PULIZIA DEL VISO FAI DA TE: STEP BY STEP

Pulizia del viso fai da te: semplice, naturale, economica e adatta a tutti i tipi di pelle? Continua a leggere!


Pulizia del viso fai da te

La pulizia del viso è importante quanto struccarsi prima di andare a dormire. Ogni giorno la nostra pelle subisce un notevole stress a causa dello smog, condizioni climatiche e make-up. Con il passare del tempo, questi fattori comportano l’ostruzione dei pori e quindi la formazione dei punti neri, brufoli e rossori. La pulizia del viso ci aiuta a mantenere una pelle elastica, luminosa e giovane nel tempo!

Pulire accuratamente la pelle del viso prevenendo il deposito delle impurità e preservando le sue condizioni ottimali significa prendersi cura di se stessi.

In questo articolo ti spiegherò step by step come eseguire una pulizia del viso fai da te per avere una pelle perfettamente sana senza dover ricorrere a costosi trattamenti di bellezza.

Pulizia del viso fai da te: 5 semplici mosse

Prima di procedere con i 5 step è necessario detergere il viso e rimuovere, quando presente, il make-up. La pulizia del viso dovrebbe essere eseguita almeno una volta a settimana.

1. Dilatazione dei pori

Per un’efficiente pulizia del viso fai da te è necessario prima di tutto dilatare i pori della pelle. Prendi quindi un pentolino d’acqua e mettilo a bollire, giunto il bollore aggiungi due cucchiaini di bicarbonato, una bustina di camomilla o qualche goccia di olio essenziale di tea tree (in mancanza di quest’ultimo, va bene anche il limone). Per le pelli grasse si consiglia l’aggiunta di rosmarino, lavanda o alloro.
Versa il tutto in un recipiente, disponilo su una superficie comoda e copri il capo con un asciugamano esponendo il viso al vapore per circa 15 minuti. In caso di pelli particolarmente sensibili, specie se affette da couperose (inestetismi cutanei legati alla dilatazione di piccoli capillari), evita l’eccessiva esposizione al vapore.

Per chi soffre di pigrizia acuta, per chi va sempre di fretta o viaggia molto, esistono in commercio molte saune viso economiche e veloci da utilizzare. Quindi, non hai più scuse!!!

2. Eliminazione punti neri ed Esfoliazione

Una volta che i pori saranno ben dilatati, il prossimo passo sarà eliminare eventuali punti neri (o comedoni). Per le mani più esperte, è possibile farlo manualmente con movimenti delicati dal basso verso l’alto utilizzando i classici dischetti o meglio ancora garze sterili. Se non sei molto esperta, puoi utilizzare degli appositi spremicomedoni e, per le pelli più sensibili, consiglio decisamente i Clear-up Strip Zona T.

Il passaggio successivo sarà l’esfoliazione tramite lo scrub del viso, fondamentale per rimuovere le cellule morte e le impurità superficiali. In commercio esistono diversi prodotti per lo scrub già pronti all’uso. Ma per le amanti del fai da te, rimboccatevi le maniche e via con lo scrub casalingo.
In caso di pelle sensibile e delicata amalgama il bicarbonato o farina di cocco con poca acqua e miele. Per le pelli grasse e miste, puoi utilizzare anche lo zucchero con lo yogurt, miele e succo di limone. Aggiungi anche un olio naturale (d’oliva, mandorle o cocco) se hai una pelle secca e disidratata. Applica l’impasto sul viso con movimenti circolari e risciacqua con acqua tiepida.

3. Purificazione

E’ arrivato il momento di purificare la pelle con una maschera fai da te tutta al naturale. Le maschere vengono preparate con ingredienti diversi in base al tipo di pelle (secca, grassa, mista, sensibile, stressata, infiammata o matura) e allo scopo che desideri ottenere (purificante, antistress, idratante, illuminante, effetto lifting, lenitiva, levigante, anti-age, nutriente o contro le occhiaie).
Comunque lo yogurt naturale ed il miele sono due ingredienti base per ogni maschera fai da te. Una volta pronta, la maschera va tenuta in posa per almeno 15 minuti e risciacqua con acqua calda.

Anche per questo step, ho pensato alle persone più pigre! Clicca QUI e scegli la tua maschera subito pronta all’uso.

4. Chiusura dei pori

La chiusura dei pori dilatati è fondamentale per evitare l’accumulo delle impurità e quindi la loro occlusione.

Ed è qui che entra in gioco il tanto sottovalutato tonico per il viso. Potevamo farci mancare un tonico fai da te? Come alternativa ai tonici commerciali è possibile restringere i pori anche con il succo di limone, aceto di mele, tè verde o alla menta. Per chi avesse più tempo, è ottimo un decotto di rosmarino, prezzemelo, buccia d’arancia o pompelmo. Questi ingredienti hanno tutti proprietà astringenti e disinfettanti. Il tonico va tamponato sul viso con un dischetto e lasciato asciugare.

5. Idratazione

L’idratazione è l’ultimo step per un’ottima pulizia del viso fai da te, ma non per questo meno importante. Anzi! Ricorda sempre che una pelle idratata e nutrita contrasta i segni del tempo.

Puoi usare la tua solita crema idratante oppure, se hai anche soli 5 minuti, ti consiglio un’ottima ricetta per creare una crema viso-corpo fai da te super idratante, molto nutriente e con un ottimo INCI.
La crema va massaggiata con movimenti circolari per favorire l’assorbimento e la circolazione a livello capillare.


Potrebbero interessarti anche:

 

Hai domande su questo articolo? Lascia pure un commento qui sotto. Per domande generali su Salute, Bellezza e Moda puoi contattarmi direttamente nella sezione ASK ME.

  • Chiara 23 marzo 2018 at 7:17 pm

    Che bello 🙂

    Reply

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati da *