ECCO COME TORNARE IN FORMA DOPO LE FESTE

Tornare in forma dopo le feste? Mission (im)possible!


Tornare in forma

Difficile, se non impossibile, sottrarsi alle famose abbuffate che iniziano con nonchalance il 24 Dicembre per terminare, come minimo, a Capodanno. Anche se per molti di noi, me compresa, lo strafogarsi finisce con il giorno della Befana.

E’ importante sottolineare che il peso guadagnato durante le feste deve essere valutato dopo almeno 2 – 3 giorni. Questo perchè il valore ottenuto non rappresenterà solamente l’adipe effettivamente accumulato ma terrà conto anche della ritenzione idrica e della pienezza del tubo digerente.

La ritenzione idrica è dovuta all’aumento vertiginoso di alcuni nutrienti presenti in piatti molto elaborati, in primis il sodio.

La ritenzione e la pienezza del tubo digerente sono ovviamente fattori temporanei rispetto invece all’accumulo di grasso.

Come evitare di portarsi fino a primavera / inizio estate i chiletti di troppo accumulati durante le festività? Ecco alcune dritte su come tornare in forma dopo le feste!

Le 3 regole per tornare in forma

1. Digiuno depurativo e dieta equilibrata

Una giornata (o mezza giornata) di digiuno non fa male a nessuno! A sostenerlo sono numerosi studi clinici secondo i quali digiunare ogni tanto fa bene alla salute.

Il digiuno è un momento di pausa che dedichiamo al nostro organismo sempre indaffarato nella digestione e nell’assorbimento dei nutrienti. Quando il corpo non è impegnato nel processo digestivo può dedicarsi meglio alla sua purificazione eliminando le tossine con effetti benefici per diversi organi e tessuti. In poche parole il digiuno rigenera gli organi, soprattutto quando accompagnato da almeno 2,5 litri di acqua.

Il giorno post-digiuno è fondamentale introdurre poco cibo alla volta, soprattutto frutta e verdura. Nei giorni successivi è indispensabile riprendere un’alimentazione equilibrata. Via libera dunque a frutta, verdura, legumi, uova sode, latticini magri, carni bianche e pesce.

NB: Il digiuno NON DEVE assolutamente essere prolungato per più di un giorno. La digiunoterapia è una pratica che va eseguita solo dopo un consulto medico e sotto stretto monitoraggio clinico. Viene praticata per recuperare il benessere e la salute totale del corpo fisico. NON può essere praticata per dimagrire.

2. Acqua, acqua e acqua

Bere molta acqua (minimo 2,5 l) ci mantiene in salute e garantisce benessere al nostro organismo. Perchè? L’idratazione favorisce l’eliminazione delle tossine, aiuta la digestione, promuove il drenaggio dei liquidi e combatte la costipazione.

3. Camminare a passo sostenuto

E’ risaputo che camminare almeno 30 minuti al giorno mantenendo un passo sostenuto risveglia il metabolismo promuovendo il consumo calorico. Confermato sulla mia pelle!

La camminata veloce è un’attività fisica di grande valore. E’ benefica per il fisico (non traumatica come la corsa), mente ed anima. Per scoprire tutti i benefici legati al camminare clicca QUI.


Potrebbero interessarti anche:

 

Hai domande su questo articolo? Lascia pure un commento qui sotto. Per domande generali su Salute, Bellezza e Moda puoi contattarmi direttamente nella sezione ASK ME.

 

  • Marco 31 dicembre 2017 at 4:22 pm

    Molto interessante! Non sapevo che mezza giornata di digiuno potesse contribuire a depurare l’organismo!

    Reply
    • Roberta Petruccini 31 dicembre 2017 at 4:29 pm

      Grazie Marco!
      Sì, digiunare una giornata intera (se ci si riesce) o mezza giornata è fondamentale per aiutare il nostro corpo a purificarsi. Mi raccomando però, il digiuno non deve essere protratto oltre altrimenti si può incorrere nel rischio di sviluppare effetti negativi.

      Reply

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati da *